Menu
ato5acqua.toscana.it Senza categoria Termoconvettori: installazione, dove e come?

Termoconvettori: installazione, dove e come?

I termoconvettori si stanno affermando sul mercato qualificandosi fra i migliori sistemi di riscaldamento grazie alle loro caratteristiche di efficienza e semplicità d’uso. Parliamo della loro installazione. Quando, dove e come? Di solito, i termoconvettori sono generalmente installati lungo il perimetro delle stanze per bloccare gli sbalzi dovuti all’azione dei muri gelidi che veicolano aria fredda dall’esterno. Nella maggior parte dei casi, i termoconvettori sono montati a livello del pavimento sotto le finestre, consentendo all’aria calda di innalzarsi al di sopra dell’unità bloccando l’aria fredda di scarico verso il basso. I termoconvettori attirano aria più fredda dall’area del pavimento, la riscaldano e la rilasciano verso il soffitto dove si raffredda, ricadendo sul pavimento per completare il ciclo.

Questo effetto ciclico o rotante funziona al meglio con soffitti medio-bassi, mentre per riscaldare più efficacemente grandi ambienti o edifici con sequenze di finestre a più piani, è possibile includere una seconda serie di termoconvettori ad ogni livello del pavimento. Per edifici ben isolati con piccoli ritagli di superfici vetrate o finestrate l’uso di termoconvettori più compatti può essere sufficiente. Questi apparecchi se montati sotto le aree finestrate comportano l’installazione di un minor numero di riscaldatori riducendo i costi. Come dicevamo, i termoconvettori non si prestano soltanto a riscaldare la propria residenza, ma anche i luoghi di lavoro, dagli uffici ai negozi al dettaglio, dagli ospedali alle scuole alle residenze assistite, compresi hotel, scuole e palestre.

Per riscaldare una varietà così assortita di ambienti molto diversi fra loro, molti produttori di termoconvettori offrono prodotti con stili e configurazioni differenti, dai termoconvettori a incasso a quelli per davanzali. In ambito domestico vanno per la maggiore dei termoconvettori molto curati nel design con un tocco di creatività che ne agevola la fusione stilistica e cromatica con il resto dell’arredo. Al pari delle applicazioni residenziali, anche i termoconvettori allestiti in ambito commerciale richiedono installazioni personalizzate e in linea con lo stile del negozio o dell’ufficio. L’arredamento della stanza o dell’ambiente va inquadrato anche nell’ottica della dispersione di calore per scegliere il modello più giusto per quell’habitat. Altre curiosità sull’argomento? Tutte le risposte nelle FAQ sui termoconvettori.