Menu
ato5acqua.toscana.it Senza categoria Interfono per moto: perché non si può viaggiare senza

Interfono per moto: perché non si può viaggiare senza



Viaggiare in sella ad una moto senza un interfono è ormai quasi impossibile. Questo dispositivo consente, infatti, al centauro di stare in contatto con il mondo che lo circonda, assicurando al contempo maggiore sicurezza alla guida. Con l’interfono per moto il pilota può intrattenersi in piacevoli chiacchierate con il suo passeggero o con altri motociclisti. Inoltre i modelli più avanzati tecnologicamente permettono pure di ricevere indicazioni stradali dal navigatore satellitare Gps oppure di ascoltare e condividere musica. E’ sempre importante – prima dell’acquisto – accertare che ci sia la compatibilità tra l’interfono per moto e gli altri dispositivi, compresi smartphone e tablet. Visitate questa pagina per conoscere tutti i migliori prodotti in offerta.

I modelli base di interfono per moto consentono al pilota di comunicare soltanto con il suo passeggero. A collegare i due caschi c’è un cavo che può risultare poco pratico in alcune circostanze. Inoltre il volume non può essere regolato. Con l’interfono per moto con tecnologia Bluetooth la “musica” invece cambia: il motociclista può parlare sia con il suo passeggero che con altri compagni di viaggio. E non solo. E’ possibile, come illustrato in precedenza, ascoltare musica e seguire le direttive del navigatore per evitare di perdersi lungo il percorso. I modelli più moderni sono anche caratterizzati da una batteria ricaricabile e da cavo Usb. La comunicazione può essere fatta anche tra mezzi distanti tra loro: la copertura varia a seconda del modello di interfono scelto.

Questi apparecchi risultano il migliore strumento possibile per coloro che intendano fare diversi chilometri in sella alla propria moto o scooter. Questi dispositivi infatti sono sicuri e caratterizzati da un’elevata autonomia. Ci sono prodotti che arrivano ad essere funzionali anche più di 10 ore. Il volume viene regolato tranquillamente dall’utente che fa uso dell’interfono. Tale accessorio per motociclisti va scelto con calma, tenendo conto del tipo di casco che si indossa. Sempre meglio puntare su cuffiette ergonomiche: auricolari e microfono saranno installati all’interno del casco. L’operazione è molto semplice; basterà seguire le indicazioni fornite nel libretto delle istruzioni presente nella confezione del dispositivo. Ci sono modelli più nuovi che presentano come funzione anche l’opzione radio Fm con Rds: i motociclisti durante i loro viaggi potranno ascoltare i rispettivi programmi radiofonici preferiti. Negli ultimi tempi sono sempre più gettonati i modelli di interfono con tecnologia bluetooth perché più pratici data l’assenza di cavi e soprattutto più funzionali e versatili.