Menu

Mese: aprile 2020

I migliori scanner da banco: come ti digitalizzo l’archivio

Foto? Ricevute? Brochure? Tutto può essere digitalizzato. Oggi l’archivio si sta trasformando da cartaceo a digitale, ma per rendere possibile questa metamorfosi servono gli strumenti adatti. Uno di questi è lo scanner, oggetto di una progressiva evoluzione che fa sbarcare sul mercato modelli sempre nuovi e dotati di funzionalità sempre più avanzate e tecnologiche. I documenti scannerizzati, siano essi foto o testi, possono essere salvati, archiviati e modificati in ogni momento. È un po’ come aprire il cassetto virtuale della memoria, che in termini pratici, significa basta montagne di carta e stop alla fatica di dover annaspare in un mare di faldoni. Tutto molto più ordinato e intuitivo, grazie alla digitalizzazione dei file sotto forma di scansioni. Per tagliare questo agognato traguardo si deve prima scegliere uno scanner di qualità. Quali? Ecco qualche proposta. Fra i migliori scanner da desk… Leggi Tutto

Aspirabriciole a cavo e wireless senza filo a confronto: pro e contro

In commercio si trovano due tipi di aspirabriciole: a cavo e wireless senza filo. Quale aspirabriciole scegliere? Fermo restando che non esiste il prodotto perfetto o migliore, ma quello più adatto al caso contingente, la scelta dipende molto dall’uso dell’apparecchio e dalla frequenza con cui si utilizza, per quanto la variante plug-in sta lasciando il passo al cordless per una questione di mera comodità e autonomia nei movimenti. Infatti, oltre ad essere vincolante in quanto non consente spostamenti lontani dalla presa elettrica, l’aspirabriciole con cavo è più difficile da manovrare in casa e, a maggior ragione, nell’auto. Ci si dovrà sempre barcamenare alla costante ricerca di una spina elettrica da poter utilizzare dovendo limitarsi nei movimenti per non staccare il filo se ci si allontana troppo dalla presa. C’è, però, da dire, che con questi modelli non si avranno mai… Leggi Tutto

Termoconvettori: installazione, dove e come?

I termoconvettori si stanno affermando sul mercato qualificandosi fra i migliori sistemi di riscaldamento grazie alle loro caratteristiche di efficienza e semplicità d’uso. Parliamo della loro installazione. Quando, dove e come? Di solito, i termoconvettori sono generalmente installati lungo il perimetro delle stanze per bloccare gli sbalzi dovuti all’azione dei muri gelidi che veicolano aria fredda dall’esterno. Nella maggior parte dei casi, i termoconvettori sono montati a livello del pavimento sotto le finestre, consentendo all’aria calda di innalzarsi al di sopra dell’unità bloccando l’aria fredda di scarico verso il basso. I termoconvettori attirano aria più fredda dall’area del pavimento, la riscaldano e la rilasciano verso il soffitto dove si raffredda, ricadendo sul pavimento per completare il ciclo. Questo effetto ciclico o rotante funziona al meglio con soffitti medio-bassi, mentre per riscaldare più efficacemente grandi ambienti o edifici con sequenze di… Leggi Tutto